Attacco hacker a Dropbox: alcuni semplici consigli per proteggere dati e documenti sensibili – Sophos Italia

E’ notizia recente che Dropbox, la celebre società leader nel campo dell’archiviazione dei dati, ha comunicato di aver subito il furto di indirizzi email e password di ben 68.000 utenti.

L’attacco risale a 4 anni fa e proprio allora il nostro team di sicurezza aveva segnalato il verificarsi di un incidente probabilmente correlato a tale violazione. La società aveva allora circa 100.000 clienti, il che significa che il bottino degli hacker rappresentava oltre due terzi dei suoi account.

A fronte dei fatti recenti Dropbox ha comunicato la necessità di aggiornare le proprie credenziali a tutti coloro che si sono registrati prima della metà del 2012 e non le hanno mai modificate da allora. La prossima volta che visitate dropbox.com quindi vi potrebbe essere richiesto di creare una nuova password.

Dropbox sostiene che tutto questo è a scopo puramente preventivo. Non esiste al momento alcuna indicazione che si siano verificati accessi impropri agli account.

Come posso proteggere il mio account Dropbox?

Dropbox sta raccomandando alcune precauzioni di sicurezza che dovrebbero suonarci familiari:

  • Aggiornate tutte le password che usate su altri siti e assicuratevi di utilizzarne una sola, univoca per ogni sito.
  • Rendete le password uniche forte. Ecco come.
  • Attivate la verifica in due passaggi. Ecco come farlo su Dropbox, ed ecco perché è una grande idea.
  • Accedete al vostro account solo da dispositivi sicuri, e disconnettetevi sempre se eseguite l’accesso da un dispositivo non personale.