Cyberbullismo: consigli per aiutare adulti e ragazzi ad utilizzare il Web in modo corretto e sicuro. – Sophos Italia

f3dd5785529388d1e250_girl-facebook.jpg

In seguito all’approvazione, da parte della Camera, della proposta di legge per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, e a fronte degli ultimi avvenimenti verificatisi in rete, Sophos torna a ribadire ancora una volta l’importanza della cultura della sicurezza online come fondamentale mezzo di prevenzione.

La tutela della propria privacy e la protezione di se stessi dai pericoli della rete rappresenta una sfida sempre più ardua e già in passato, in molte altre occasioni, abbiamo sottolineato come  l’uso sicuro e responsabile delle tecnologie online e di telefonia mobile, specialmente tra i bambini e i ragazzi, rappresenti uno strumento indispensabile per un’adeguata protezione contro le cyber minacce.

A tale proposito riproponiamo un insieme di suggerimenti già promosso da Sophos in passato, ma estremamente attuale che ogni adulto e genitore dovrebbe condividere con i figli per insegnar loro a gestire computer e cellulari in autonomia, ma con responsabilità.

1. Bloccate il profilo Facebook. Assicuratevi che la vostra pagina sia visibile esclusivamente ai vostri amici – non agli amici degli amici e ovviamente non a tutti! Inoltre, controllate regolarmente le impostazioni sulla privacy perché spesso vengono cambiate automaticamente da Facebook.

2. Non accettate la richiesta di amicizia su Facebook da persone che non conoscete.

3. Non postate contenuti su Internet senza riflettere. Quando i contenuti sono pubblici, infatti, non si può essere certi che la persona a cui sono stati indirizzati li tenga riservati e non è sempre possibile controllare come vengono utilizzati. Non è possibile, ad esempio, controllare le immagini pubblicate sui Social Network (Instagram, Facebook, Twitter): dopo essere state condivise, infatti, possono essere scaricate, modificate e riutilizzate in qualsiasi modo da chiunque. Inoltre, ricordate che voi e i vostri genitori siete legalmente responsabili dei contenuti che condividete: attenzione, perciò, a non pubblicare nulla che possa risultare offensivo (insulti, commenti razzisti o discriminatori, bullismo).

4. Non fornite a nessuno il vostro indirizzo, a meno che i vostri genitori l’abbiano approvato. E non accettate mai di incontrare nessuno di persona!

5. Impostate una password per proteggere cellulari e tablet. Inoltre, ricordatevi di bloccarli quando non li state utilizzando.

6. Non cliccate su link sospetti. Se vi sembra che ci sia qualcosa di strano, chiedete l’aiuto di un adulto.

7. Se vi arrivano messaggi strani dagli indirizzi di posta dei vostri amici, fate attenzione prima di aprirli. Un cybercriminale potrebbe aver rubato il loro account per usarlo con cattive intenzioni.

8. Effettuate sempre il log out. Assicuratevi di non lasciar aperto nessun account quando non state utilizzando computer, cellulare o tablet.

9. Esistono poche ma semplici regole che rendono efficaci le password:

  • Non scegliete parole realmente esistenti, utilizzate un mix di caratteri Maiuscoli/minuscoli, usate lettere, numeri e simboli come % o $.
  • Fate in modo che le vostre password siano molto lunghe.
  • Siate creativi! Non usate il nome della vostra squadra del cuore o del vostro cane: sono fin troppo facili da indovinare, specialmente se avete condiviso queste informazioni online.
  • Utilizzate una password diversa per ogni sito web. Se fate fatica a ricordarle, potete in alternativa utilizzare un software di gestione delle password.
  • Non salvate le password sul computer e non ditele a nessuno. Non è stupido tenere le password per sé, è intelligente!

10. Se avete dubbi, ditelo! Se pensate che un link sia sospetto, se vedete qualcosa di insolito o se vi viene chiesto di fare qualcosa di strano, chiedete aiuto a un adulto o a chi gestisce il sito.